25/01/10

Intervista

Davide Boni, capodelegazione della Lega in giunta regionale, come commenta il rapporto di fine legislatura, che dipinge la Lombardia come locomotrice dell’economia italiana con un Pil che rappresenta il 21% di quello nazionale?
«La nostra regione si dimostra capace di risparmiare, nonostante gli attacchi che ci piovono da tutte le parti».

A cosa si riferisce?
«C’è chi sostiene che il nostro sistema sanitario non sia buono e che ci siano state sperequazioni a vantaggio dei privati, ma la sanità lombarda è perfezionabile e il rapporto parla chiaro: il 26,2% dell’apporto nazionale è prodotto dalla nostre industrie. Nonostante la Lombardia sia al primo posto come Pil, è al quattordicesimo per infrastrutture: questo non va bene».

Come interverrà in questo senso il federalismo fiscale?
«Paradossalmente se è vero che il federalismo ci permetterà di risparmiare di meno, è vero anche che costringerà le altre regioni a essere più oculate. Gli ultimi dati Istat dicono che se tutte le regioni facessero economia, si risparmierebbero 11 miliardi di euro».

Il vantaggio per i lombardi?
«Si potrebbero investire meglio i soldi sul territorio, per esempio per migliorare le infrastrutture»

A quando quindi la riforma federale?
«Stiamo aspettando, ma a Roma si lavora per questo. Credo che nella prossima legislatura vedremo già i primi risultati».

Nessun commento:

Posta un commento