22/02/15

Sono 1700 le prostitute a Milano: TASSIAMOLE

Secondo i dati Caritas, sarebbero circa 1700 le prostitute presenti a Milano, la stessa Caritas, che censisce giornalmente le presenze parla di "tour over" annuale. Circa 800 nuove prostitute annualmente prendono il posto delle "vecchie".
Una vera e propria tratta umana che si divide il territorio milanese. nigeriane in periferia rumene in centro. Per non parlare di sfruttamento e maltrattamento delle stesse e del giro d'affari, del malaffare, dell'evasione.
Una situazione che passa inosservata all'attuale giunta rossa milanese, o arancione. Questo mettere la testa nella sabbia e non affrontare il problema non fa altro che aumentare il degrado ormai fin troppo evidente a Milano.
C'è bisogno di un cambiamento epocale e radicale, togliere queste ragazze dalla strada, dove sono in balia di ogni forma di violenza, e toglierle da chi ne fa un businnes illegale sfruttandole.
La Lega Nord propone la liberalizzazione della prostituzione, liberalizzazione, regolazione e tassazione.
Sul modello Germania e su modello di altri paesi europei, con controlli sanitari e regolamentazione fiscale. Basta sfruttamento, basta degradoe basta violenza a Milano.

Nessun commento:

Posta un commento