26/03/15

SICUREZZA. BONI: “I DATI IPSOS DIMOSTRANO LA POLITICA FALLIMENTARE DI PISAPIA E GRANELLI, I MILANESI SI SENTONO INSICURI”

Milano, 26 marzo 2015 – “Secondo lo studio dell’Ipsos a Milano 4 cittadini su 10 si sentono insicuri e il bisogno di protezione è sentito soprattutto nelle periferie e in particolare da casalinghe e pensionati”, lo dichiara Davide Boni della Lega Nord.

“Per il 34 per cento, Milano è una città «poco sicura», per l’8 «per nulla sicura». In totale il 42 per cento non si sente tranquillo. Nel paragone con il 2014 si avverte che un anno fa la situazione appariva più sotto controllo: con il 28 per cento che ha bollato Milano come metropoli «poco sicura» e il 6 «per nulla sicura». Ma qual è il profilo di chi si sente minacciato? In primis chi ha più di 55 anni (49% degli «insicuri»). Chi abita in periferia (47%). Casalinghe (58%) e pensionati (48%). Gli studenti sono i più tranquilli: solo il 12 per cento dice di aver paura. Nonostante tutto, i milanesi non temono attacchi terroristici tipo Parigi. Per la maggioranza (61%), Milano corre gli stessi rischi delle grandi città d’Europa. Più che il terrorismo all’ombra della Madonnina sembra far paura la microcriminalità”, ha aggiunto Boni.

“Spesso faccio incontri in periferia e il disagio che i cittadini mi palesano è grande. Hanno paura. Al tempo della Giunta Moratti nelle zone nevralgiche di Milano c’era l’esercito e i cittadini si sentivano più sicuri. I dati che emergono dal sondaggio dimostrano la politica fallimentare che il Sindaco Pisapia e l’assessore alla Sicurezza Granelli stanno portando avanti su Milano”, ha concluso Boni.

Nessun commento:

Posta un commento