27/12/15

TUTTI FERMI TRANNE IL CAR SHARING. BONI “UN BUSINESS PER QUALCUNO"

Il Comune di Milano ha deciso, non senza polemiche, di bloccare la città tra il 28 ed il 30 Dicembre per otto ore al giorno. Un provvedimento inutile come ha già sottolineato il Segretario Federale Matteo Salvini.
C'è qualcuno invece che potrà circolare e si tratta delle vetture in Car Sharing, che a parte alcune ad alimentazione elettrica poco o nulla hanno di ecologico. 
Il blocco del traffico a conclusione, farà fare affari d'oro ai gestori delle società di Sharing elettriche e no. "Mi chiedo se la giunta arancione milanese stia bloccando il traffico per un miglioramento dell'aria e della salute dei milanesi o per far fare affari a società private ed avere un ritorno in termini di voti alle prossime elezioni" commenta Davide Boni, Segretario di Lega Nord Milano, "quella di Pisapia e Maran non è una scelta ecologista per abbattere il livello delle polveri sottili nell’aria ma un' operazione per favorire aziende private, ancora una volta sulla pelle degli automobilisti milanesi. Suggerisco all'attuale giunta di controllare meglio le caldaie, considerato che il traffico incide per il 20% sull'inquinamento e addirittura l'8% è l'incidenza del traffico privato. Ribadisco che se siamo arrivati a questo punto è perchè qualcuno ha sottovalutato il problema per mesi, forse non ricordandosi che nel 2011 aveva promesso "Aria Pulita"

1 commento:

  1. Aggiungo che bloccare le auto a benzina e' assurdo a priori, visto che l'unico inquinante che desta "preoccupazione" è il pm10 e le auto a benzina NON PRODUCONO pm10!

    RispondiElimina