10/01/12

Milano: Boni (Lega), Area C? Pedaggio per tornare a casa


Milano, 10 gen. - (Adnkronos) - "Questa volta fumetti, blog, volantini spiritosi e cartelloni colorati non inganneranno i milanesi che dalla prossima settimana saranno costretti a pagare un pedaggio per potere ritornare nelle proprie case". Cosi' Davide Boni, presidente del consiglio della Regione Lombardia, e' intervenuto sulla questione legata all'introduzione dell'Area C.
"Ci piacerebbe anche sapere - aggiunge - quanto sia costata questa campagna propagandistica, e non di informazione, che Pisapia la sua Giunta hanno organizzato per pubblicizzare l'introduzione di una vera e propria tassa, come se fosse una misura necessaria contro lo smog".
Il risultato che si otterra', secondo Boni, "sara' solo quello di imporre un altro salasso sulle tasche dei milanesi, senza ottenere alcun miglioramento sulla qualita' dell'aria, mandando peraltro in tilt il sistema dei mezzi pubblici, inadatto a sopperire il mancato utilizzo delle auto private".

2 commenti:

  1. Luigi Salvador10 gennaio 2012 20:02

    Sono assolutamente d'accordo con Davide Boni. La giunta Pisapia, formata da vetero-comunisti cresciuti all'ideologia stalinista, sfrutta in modo strumentale il referendum sulla riduzione del traffico. Ridurre il traffico è diverso dall'imporre un balzello medioevale ai soli residenti! Ridurre il traffico significa prendere provvedimenti seri e di buon senso: eliminare i semafori sulle rotatorie, togliere dalle strade le vetture ivi parcheggiate in spregio ai più elementari criteri di equità (perchè alcuni possono ottenere a titolo gratuito 10mq di terreno pubblico gratis, mentre chi compera un box viene penalizzato dall'IMU?), istituire delle strade dedicate ai mezzi pubblici, altre al traffico privato, e così via.
    Io personalmente denuncerò questa iniziativa alla magistrature, in quanto lesiva del mio diritto. Non intendo pagare per raggiungere la mia abitazione! Inoltre, presso la magistratura milanese è già depositata una perizia che afferma non essere il traffico la causa dell'inquinamento dell'aria milanese. Dunque Pisapia ha preso un provvedimento su base ideologica e non sui fatti.
    Rivoltiamoci e mandiamoli a casa, questi apprendisti stregoni che vogliono distruggere Milano, far uscire dal centro i milanesi e sostituirli con i loro amici.

    RispondiElimina