06/04/10

BASTA FERMARE CON I CAVILLI LE ESPULSIONI

Credo che il Tar abbia questioni più urgenti da affrontare che non preoccuparsi dei numerosi ricorsi che i clandestini presentano per restare in questo Paese aggirando le leggi vigenti, finalizzate a dare un giro di vite ad un reato grave che va contrastato in tutti i modi.
Tutte le istituzioni hanno il dovere di remare nella stessa direzione, in modo che non venga vanificato il prezioso lavoro svolto dalle istituzioni e dalle forze dell’ordine, impegnate sul territorio in controlli e verifiche per denunciare coloro che di fatto sono presenti in maniera irregolare.
Per questo, anche per velocizzare l’iter di espulsione, mi auguro che il Tar proceda a confermare l’allontanamento di chi, oltre a essere venuto in questo Paese clandestinamente, rischia di rallentare l’operato della nostra giustizia, affollando le aule di inutili quanto dannosi ricorsi.

Nessun commento:

Posta un commento