25/08/12

Milano: Concessione dei Parchi ai gruppi di Sudamericani, il lassismo del Comune a discapito della sicurezza.

Sarà anche passata inosservata ai più, ma la novità dell'estate ferragostana a Milano, è la concessione da parte del Comune in nome dell'assessore Granelli, a feste festini e goliardie varie nei parchi Comunali. Nulla di strano ci si potrebbe anche dire, è estate fa caldo e si trova refrigerio al parco, no, la precisazione usata da Palazzo Marino è di quelle che ti lascia a bocca aperta, la concessione è per i gruppi sudamericani.
Avete letto bene, i sudamericani, quelli della MUSICA disco sparata fino al mattino, con contorno di fiumi di birra trasportata comodamente con i camion frigo, e risse dovute agli eccessi di alcol e droga. Loro, i sudamericani che riempiono i parchi cittadini nei fine settimana. 
Gli stessi gruppi in contrapposizione perenne con i residenti esausti, che ormai da anni ogni fine settimana inondano di telefonate Palazzo Marino per fermare o quanto meno mitigare la movida illegale sudamericana.


Dalle parole dell'assessore si evince che per questa estate 2012 i permessi sono in via sperimentale e che dal 2013 le aree concesse saranno ampliate non solo a Parco Cassinis e Trenno ma anche a Parco Forlanini e Lambro, il tutto sotto il controllo di 3 pattuglie.
Un vero e proprio esempio, l'ennesimo, di razzismo al contrario, è ormai il percorso che la giunta di sinistra milanese ha intrapreso, l'ennesimo schiaffo ai milanesi residenti le zone in questione.
Una leggerezza inaudita del Comune che non tiene in considerazione il fatto che sembrerebbe siano rinati i gruppi di gang latine giovanili che si spartiscono il territorio a suon di coltellate e rapine. E' quasi come se la sicurezza a Milano sia un optional, e al posto di arginarla con interventi di polso la si lasci sempre più andare verso un destino che sembra ormai irreparabile.


2 commenti:

  1. via da Milano? Già fatto!!! Auguri

    RispondiElimina
  2. Il vento è cambiato . Dalla bonaccia siam passati alla scoreggia arancione !

    Roberto Manzoni
    MILANO

    RispondiElimina