25/03/16

GRIMOLDI E BONI (LEGA NORD) – MOSCHEE, BENE HA FATTO PARISI A RICORDARE CHE CON LA LIBERTA’ DI CULTO VANNO GARANTITE LA SICUREZZA E IL RISPETTO DELLE NORME


"Bene ha fatto il nostro candidato sindaco per Milano, Stefano Parisi, a ricordare che insieme alla libertà di culto bisogna garantire la sicurezza e il rispetto di norme nazionali.
Norme nazionali che, al momento, sul tema delle moschee, mancano totalmente.

E bene ha fatto Parisi a ricordare che è necessario consentire il controllo delle moschee, idi cosa accade al loro interno, di chi le frequenta, che i sermoni si svolgano in italiano, che si conoscano gli imam e la provenienza dei finanziamenti tramite cui si vogliono edificare questi luoghi di culto.
Purtroppo, però, al momento tutti questi requisiti mancano, e come ha ricordato lo stesso Parisi il bando fatto a Milano dall’amministrazione uscente è stato vinto da un’organizzazione che in Europa è nella black list e probabilmente percepisce finanziamenti da Stati che stanno finanziando il terrorismo che sta insanguinando l’Europa.
E oltre a tutti i requisiti di sicurezza che abbiamo elencato, e che al momento risultano mancanti, ricordiamo un ulteriore criterio previsto anche dalla legge regionale sui luoghi di culto stoppata dalla Consulta: ovvero la necessità di consultare, attraverso un apposito referendum, i cittadini dell’area su cui si vorrebbe erigere il nuovo luogo di culto, in modo che siano gli stessi abitanti dell’area interessata a dire se vogliono o meno la costruzione di una moschea sul loro territorio."

Lo dichiarano l'on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda, e Davide Boni, segretario della Lega Nord Milano

Nessun commento:

Posta un commento