30/01/17

MILANO AIUOLE ESOTICHE, PALME E FORSE ANCHE UNA STATUA GIGANTE DIMARTIN LUTHER KING


I HAVE A DREAM... Il sogno di Martin Luther King grande politico e difensore dei diritti civili sta diventando un incubo. Non so quanto da lassù potrebbe apprezzare l'idea di vedere una sua statua collocata in Piazza Duomo a Milano. No, non è una bufala ma l'ultima Idea balorda dell'Assessore all'Urbanistica e Verde del Comune di Milano. Un'assurdità, un capriccio più che un sano tentativo di contaminazione artistica, culturale e sociale. Quale assurdo significato potrebbe avere accostare al maestoso stile gotico e neoclassico del simbolo del capoluogo con la carismatica figura dell'ecclesiastico battista statunitense che s'impegnò per tutta la vita contro la segregazione razziale? Il ruolo di Martin Luther King fu certamente decisivo e proprio da questo l'Assessore Maran dovrebbe prendere spunto e imparare a non speculare su una figura così importante. Certe battaglie si combattono in altra sede e non superficialmente collocate fuori luogo e accostate a palme e aiuole esotiche anch'esse assolutamente fuori luogo in Piazza Duomo.
Chissà che penserebbe di M.L. King di tanto bailamme... Maran mangi leggero la sera per evitare di fare strani sogni, confondendoli la mattina dopo con la realtà.
Così il Segretario Provinciale della Lega Nord Milano, Davide Boni.

Nessun commento:

Posta un commento