24/01/17

MILANO CINGALESI GESTISCONO SCUOLA ABUSIVA IN ZONA CITTÀ STUDI, BONI: "LA LEGALITA' ORMAI NON SI SA PIU' DOVE STA DI CASA"

Sono stati scoperti e denunciati alcuni cingalesi, in quanto hanno dato vita ad una vera e propria scuola materna e primaria abusiva, senza autorizzazione del Provveditorato e senza permessi Ats. 
“A casa loro, in uno spazio di 40 metri quadrati, marito e moglie dello Sri Lanka insieme a un loro connazionale gestivano - senza per altro essere in possesso di alcun titolo d'insegnamento - 20 bambini, tra i tre e gli otto anni che a rotazione frequentavano la "scuola",  mentre loro intascavano una retta di 250 euro al mese a testa, per un totale di 5.000 euro circa al mese. “Così interviene il Segretario Provinciale Boni“.  Anche i cingalesi si sono fatti furbi, hanno recepito il messaggio fuorviante del malgoverno della sinistra milanese,  ancora oggi totalmente incapace di mandare un segnale forte di legalità, un richiamo seguito da azioni di prevenzione mirate, che mettano definitivamente un freno a questo circolo vizioso. “ e conclude “ Non si può arrivare sempre dopo le forze dell'ordine e dichiararsi ingenuamente "preoccupati per la situazione". L'Assessore Rozza dovrebbe avere una sola priorità: controllare e prevenire! “

Nessun commento:

Posta un commento