15/11/11

Lombardia e Canton Ticino: domani mercoledì 16 in Regione riunione del tavolo permanente

Expo, mercato del lavoro e transfrontalieri i temi in discussione
tra le due delegazioni presiedute dai presidenti Boni e Guidicelli –
Alle ore 13 conferenza stampa congiunta al 26° piano di Palazzo Pirelli

Milano, 15 novembre 2011 –  Expo, mercato del lavoro e transfrontalieri: sono questi i temi principali che saranno affrontati in occasione della seconda riunione del Tavolo permanente tra il Consiglio Regionale lombardo e il Gran Consiglio del Canton Ticino, che si terrà domani mercoledì 16 novembre a Palazzo Pirelli
La riunione fa seguito al primo incontro tenutosi a Bellinzona il 21 settembre durante il quale era stata formalmente riconosciuta la necessità che il tavolo si riunisse periodicamente per affrontare insieme le problematiche comuni alla Lombardia e alla Svizzera italiana. 
I lavori tra le due delegazioni parlamentari, quella lombarda presieduta dal Presidente Davide Boni e quella ticinese dal presidente del Gran Consiglio Gianni Guidicelli, avranno inizio alle ore 11.15 e proseguiranno nel pomeriggio affrontando anche il tema della valutazione delle politiche pubbliche con l’intervento del Presidente del Comitato paritetico regionale di Controllo e Valutazione Alessandro Alfieri.  
Particolarmente attuale e scottante il tema dei transfrontalieri, soprattutto dopo il successo elettorale conseguito dalla Lega dei Ticinesi di Giuliano Bignasca alle recenti elezioni di primavera: il movimento di Bignasca accusa infatti i frontalieri italiani di “rubare” il lavoro alla manodopera locale causando l’aumento della disoccupazione. I circa51mila italiani che lavorano nel Canton Ticino rappresentano un terzo degli occupati complessivi nel Cantone.
“Siamo impegnati ad assicurare loro misure volte a tutelare il mantenimento del posto di lavoro senza dover temere ritorsioni-spiega il Presidente lombardo Davide Bonie su questo fronte le nostre posizioni e quelle delle istituzioni ticinesi sono molto vicine. L’incontro di domani sarà occasione per rafforzare questi intendimenti e stimolare i rispettivi governi alla sottoscrizione di accordi formali, che in questo caso potranno riguardare anche l’Expo e le infrastrutture”.
I contenuti e le decisioni assunte durante l’incontro di mercoledì 16 saranno annunciate in una conferenza stampa congiunta tra le due delegazioni che si terrà alle ore 13 al26° piano di Palazzo Pirelli.

Nessun commento:

Posta un commento