21/04/13

Napolitano, riflessione. Questo è quello che penso

Questo è quello che penso in riguardo all'elezione o meglio rielezione di Napolitano:
Lo scrivo perché leggo molti di voi disorientati e che si lasciano andare a discorsi pieni di rabbia. Dovevamo votare Rodotà?? Vi ricordo che i grillini non hanno dato spazio ad altre proposte. Dovevamo votare lui? Rodotà e i grillini non sono minimamente concordi alla Macroregione, basta vedere cosa dicono e fanno in Lombardia. 
Potevamo non votare Napolitano (nemmeno lui campione di federalismo), ma quale alternativa avevano i nostri a Roma? Far saltare l'alleanza con il Pdl per il Presidente della Repubblica, che nella nostra Costituzione non ha poteri?? E' il Presidente della Repubblica non del Consiglio, ricordate e c'è una bella differenza.
Credo che se dovessimo far saltare l'alleanza, lo si farà nell'eventualità di un Presidente del Consiglio alla Lega non gradito (quindi gridato forte da Maroni, Bossi e Calderoli NO AMATO).
Siamo al comando di 3 Regioni al Nord, al Nord dove la Lega ha fatto la sua grande battaglia, ricordate? E in democrazia, purtroppo o per fortuna, contano i numeri, quindi non avendo il 51% ci siamo alleati, a malincuore se volete, ma abbiamo raggiunto l'obiettivo. Maroni e la Lega governano Lombardia, Veneto e Piemonte.
Non crediate che io sia entusiasta della rielezione di Napolitano e dell'alleanza, anzi, ma i numeri sono numeri e la matematica non è un opinione. Senza accordo per il Presidente della Repubblica, non parte il govenro e questo non avrebbe dato la possibilità ai nostri Governatori di intraprendere il processo di riforme, ma sopratutto di ottenere i fondi per il lavoro. Quindi chiedo a voi tutti, di far funzionare la testa e di mettere nel mirino l'obiettivo. Errori se ne possono fare, l'importante è avere informazioni (che forse mancano) e di smetterla di autoflagellarci perché così facciamo il gioco degli altri. Oggi il risultato è che il PD sta saltando, Vendola morirà nell'abbraccio con Grillo, Grillo riesce solo a scaldare la piazza ma rischia di essere travolto dalla stessa. 
Non vi sto dicendo che è tutto a posto ma che prima dobbiamo conoscere capire e stare uniti.
Padania Libera.

4 commenti:

  1. Napolitano sarebbe stato rieletto anche senza i voti della Lega, questo nessuno lo mette in dubbio. Ma smarcarsi avrebbe significato dare un segnale ben diverso da quello inviato votandolo compattamente.

    RispondiElimina
  2. berlusconi dice da almeno 10 anni che è il pres del consiglio che nn ha poteri, i quali sono nelle mani del presidente della repubblica. ma la finite di prenderci per il naso???

    RispondiElimina
  3. Lei scrive
    "Senza accordo per il Presidente della Repubblica, non parte il governo e questo non avrebbe dato la possibilità ai nostri Governatori di intraprendere il processo di riforme, ma sopratutto di ottenere i fondi per il lavoro"

    Vediamo di non prenderci in giro...

    Sono 7 anni che abbiamo Napoletano al colle e i nostri governatori che riforme hanno fatto grazie alla presenza di Napolitano?

    Facile intuire che non sarà Napolitano ad agevolare le riforme che dovrebbero fare i nostri governatori

    Sono 7 anni che abbiamo Napolitano al colle e grazie al suo governo Monti i lavoratori adesso si chiamano esodati!!!!!!
    Anche in questo caso facile intuire che Napolitano non farà alcuna differenza rispetto al passato

    Abbiate almeno la dignità di levare dal nome del partito "per l' indipendenza della Padania" e di cancellare l' Art.1 dello Statuto




    RispondiElimina
  4. Riporto quanto dichiarato da Zaia ieri al Tg La7 prima dell' elezione di Napolitano
    "Napolitano è il patrimonio di tutti gli italiani"

    I nostri rappresentanti hanno votato convintamente Napolitano !!!!!!!
    Al contrario di quanto sostiene Davide Boni (che fa finta di non saperlo)Napolitano non è stato votato per "rispetto" dell' alleanza con il Pdl ma perché per i nostri rappresentanti Napolitano è un patrimonio di tutti gli italiani

    RispondiElimina