09/10/12

Milano - San Siro - Boni: “Giuste le preoccupazioni dei genitori per la scuola di via San Giusto”


“Chiudere la scuola elementare milanese di via San Giusto, nel quartiere di San Siro, sarebbe una scelta sbagliata e dettata da motivi esclusivamente ideologici.”

Così il consigliere regionale della Lega Nord, Davide Boni interviene sulla decisione del Comune di Milano di legare il destino della scuola elementare San Giusto a quella multietnica di via Paravia, situata a circa 2 km di distanza dalla prima.
“Non posso che condividere  - continua Boni - la preoccupazione dei genitori degli alunni di via San Giusto. La scuola di via Paravia, già definita come ghetto legalizzato, ha una percentuale di alunni stranieri talmente elevata che l’anno scorso il provveditorato non aveva consentito l’inizio delle lezioni. Ma per Palazzo Marino la scuola di Paravia è un fulgido esempio di multiculturalità e di integrazione non solo da difendere ma da estendere al resto della città. La scuola di San Giusto, l’unica comunale di Milano, è un istituto modello, dove ogni anno si allunga la lista di attesa per potervi accedere, una realtà che funziona egregiamente e che rende felici bambini e genitori del quartiere. Ma a quanto pare alla giunta rossa di Pisapia interessa solamente il futuro della scuola statale di via Paravia e rifiuta di dare garanzie sull’apertura il prossimo anno della scuola di via San Giusto. La mancata comunicazione della data dell’open day per gli iscritti del 2013 non è sicuramente un bel segnale.”

Nessun commento:

Posta un commento