11/10/16

MILANO – CITTA’ METROPOLITANA BONI, BASTONI E FUSCO: “ENTE INUTILE FRUTTO DI RIFORME SBAGLIATE COME QUELLA PROPOSTA NEL QUESITO REFERENDARIO DEL 4 DICEMBRE”


In merito al rinnovo del Consiglio della Città Metropolitana sono intervenuti il Segretario provinciale della Lega Nord, Davide Boni, il Consigliere comunale di Milano e neo eletto in seno alla Città Metropolitana, Massimiliano Bastoni, e il Sindaco di Opera e consigliere uscente, Ettore Fusco:


“Un ente inutile, con elezioni di secondo grado che di fatto non danno la parola ai cittadini, – commenta Boni -  con il Sindaco della Città Metropolitana imposto dalla legge che a sua volta nomina il proprio esecutivo. Un ente che allontana i cittadini della politica ma che il PD, volendo abolire le Province per poi trasformarle in questo, l’aveva presentata come una rivoluzione che avrebbe tagliato la “casta”, le stesse parole che stanno usando per promuovere il referendum, raccontando ai cittadini contenuti che non trovano riscontro nel testo della riforma. Se vinceranno i “si” non solo non ci saranno tagli ma alcune competenze verranno riassegnate allo Stato centrale e sottratte alle Regioni, cosi come ci sara' un Senato di "nominati". Per questo ci impegneremo a fondo per fare comprendere a tutti l’importanza di recarsi alle urne il prossimo 4 dicembre e scegliere il NO”. 



 “Il nostro impegno all’interno del Consiglio metropolitano – commenta Massimiliano Bastoni – sarà quello di proseguire il lavoro di chi mi ha preceduto, avvicinando i cittadini alle istituzioni, cosa che questo ente non ha assolutamente fatto, tanto da essere percepito come inutile e totalmente ingessato. Per questo va cambiato, perché così come è stato pensato non è in grado di rispondere alle esigenze di una vasta area di popolazione. Il nostro impegno a sostegno per il NO  al  referendum costituzionale è anche per evitare che nel nostro Paese si verifichino altri pasticci come questo, annunciati come rivoluzioni ma che peggiorano solo il sistema già al collasso”. 



“In questi due anni da Consigliere della Città Metropolitana – commenta Ettore Fusco – ho ribadito come la Città Metropolitana sia un ente inutile, che sta portando la vecchia Provincia al fallimento più totale. Il nostro lavoro è sempre stato finalizzato a proporre migliorie necessarie a modificare questo ente, per fare in modo che diventasse capace di rispondere alle esigenze dei cittadini. Una strada ancora lunga osteggiata anche da una certa parte della sinistra che professa la “partecipazione” solo a parole”.

Nessun commento:

Posta un commento