16/02/16

MILANO‬, ANCORA RISORSE DIROTTATE AI MIGRANTI, ‪BONI‬ (LEGA): PRESTO RICOMINCEREMO A PENSARE AI MILANESI

Nel merito della determina del 5 febbraio 2016, che regola le "convenzioni con enti vari del privato sociale per la realizzazione di servizi di prima accoglienza" interviene il segretario cittadino del Carroccio Davide Boni:
“Prendiamo atto che, anche agli sgoccioli del suo infausto periodo di governo della città, questa amministrazione non smentisce se stessa, ed investe, con una nuova delibera, più di 500.000 euro di soldi pubblici in posti letto e “menù coerenti con i principi e abitudini alimentari degli ospiti” a favore dei ‘maggiorenni in difficoltà economiche e abitative inviate dal Centro aiuto stazione centrale’. Ovvero migranti di ogni genere e provenienza che ormai da mesi riempiono i centri assistenziali cittadini, le parrocchie, le nostre strade, i nostri mezzi pubblici, senza che dalle istituzioni si alzi una voce per fermare un flusso continuo e inarrestabile, che qui arriva e qui si ferma, poiché ormai buona parte degli altri paese europei ha posto stretti vincoli di accesso alle proprie frontiere.
E puntualizza: “A Milano, ‘città di transito’ come spesso ci viene ricordato, questi pseudo profughi, che per la maggior parte profughi non sono, si fermano, ricevono cure e assistenza, corsie preferenziali ai servizi, ed attenzioni che vengono negate ai milanesi in stato di indigenza e difficoltà economiche. Ora chiediamo alle anime belle della sinistra governativa: di quale colpa si sono macchiati i milanesi per veder rivolgere attenzioni e dirottate risorse sempre e comunque a favore di chi è arrivato ieri?
E’ ora di ricominciare a pensare in maniera propositiva al futuro - chiosa Boni- di non subire più passivamente le decisioni prese a Roma ma di tornare ad essere protagonisti delle scelte che riguardano il nostro territorio, riempiendo finalmente di contenuti il vuoto lasciato da un’amministrazione di inetti".

Nessun commento:

Posta un commento