08/02/17

FOIBE – NEGATA LA PALAZZINA LIBERTY PER LA GIORNATA DEL RICORDO BONI E CONTE: “IL LUPO COMUNISTA PERDE IL PELO MA NON IL VIZIO”

“Ancora una volta la sinistra cerca di cancellare la memoria di migliaia di italiani massacrati per mano dei comunisti jugoslavi di Tito. La decisione del Comune di Milano di negare l’utilizzo della Palazzina Liberty presso il Municipio 4 per commemorare il dramma delle foibe, è una scelta vergognosa. A quanto pare il lupo comunista perde il pelo, ma non il vizio di alterare la storia.” 

Così Davide Boni, Segretario provinciale del Carroccio e Massimiliano Conte, Capogruppo Lega Nord in Municipio 4, intervengono in merito alla revoca di Palazzo Marino della manifestazione organizzata dal sopraccitato Municipio sul tema delle foibe:  

“L’atteggiamento – proseguono i rappresentanti leghisti - dell’Amministrazione Comunale di Milano, che ha giustificato il proprio diniego sulla base di un inesistente errore burocratico, è offensivo nei riguardi della popolazione della Venezia Giulia e della Dalmazia, colpita da questa immane tragedia. Per la sinistra gli italiani infoibati, fucilati o uccisi nei campi di concentramento jugoslavi, erano e restano morti di serie B.”

Nessun commento:

Posta un commento