07/02/17

ON. GRIMOLDI E BONI (LEGA NORD) - A MILANO 2000 CASI DI SCABBIA NEL 2016? OLTRE AI RICHIEDENTI ASILO CI SONO ANCHE MIGLIAIA DI CLANDESTINI NON CENSITI: QUANTI DI LORO POTREBBERO AVERE SCABBIA, TBC O MALARIA?

L'Ats di Milano nel 2016 ha registrato tra i richiedenti asilo 2000 casi di scabbia e 38 di tbc? Numeri allarmanti, ma parliamo solo degli immigrati censiti, quelli transitati nei centri di accoglienza a Milano, ma sappiamo bene che in città sono passati decine di migliaia di immigrati clandestini, che hanno poi proseguito il loro viaggio dopo un breve soggiorno milanese, o altre migliaia si sono dispersi sul territorio milanese e su quello lombardo, facendo perdere le loro tracce ed entrando nella nutrita schiera dei clandestini di cui non sappiamo nulla, pur vendendoli quotidianamente nelle nostre città. Questi numeri confermano la necessità che i controlli sanitari, e le relative vaccinazioni, siano effettuati nelle strutture di prima accoglienza dove sbarcano gli immigrati, in Sicilia, Calabria e Puglia: è inaccettabile che vengano inviati a Milano e in Lombardia migliaia di immigrati che non sono stati sottoposti a controlli sanitari, perché poi migliaia di loro 'spariscono' sul territorio e non sono più controllabili. 
Sul territorio lombardo stanno aumentando vertiginosamente i casi di tubercolosi, di malaria e naturalmente di meningite: un'emergenza sanitaria che va affrontata a monte, controllando subito gli immigrati quando sbarcano, e non distribuendoli sui territori senza sapere se portano con loro malattie contagiose.

Lo dichiarano l'on.Paolo Grimoldi, deputato della Lega Nord e Segretario della Lega Lombarda, e Davide Boni, segretario della Lega Nord Milano.

Fabrizio Carcano
Ufficio Stampa Lega Lombarda-Lega Nord



Fabrizio Carcano

Nessun commento:

Posta un commento