17/03/10

CAMPI NOMADI: MILANESI E LOMBARDI HANNO GIA' PAGATO TROPPO

Non solo i campi nomadi irregolari sono teatro di tragedie ed incendi accidentali, frutto delle condizioni in cui si trovano le baracche sorte abusivamente nelle nostre periferie, ma ora gli stessi accampamenti sono al centro di veri e propri regolamenti di conti tra bande rivali. Dinanzi a tutto questo gli enti preposti hanno il dovere morale, oltre che istituzionale, di porre fine ad una situazione che è dilagata pericolosamente negli ultimi anni e che sta minando pericolosamente tutto il territorio.
L’atteggiamento di chi si scaglia contro sgomberi, censimenti e allontanamenti forzati, non può che incoraggiare il perdurare di situazioni che superano ogni limite e che di fatto consegnano Milano a chi pretende di restare in questo Paese in maniera irregolare.
I milanesi e i lombardi hanno già sostenuto fin troppo, a livello economico e sociale, l’esistenza di campi che invece di integrare i rom nella nostra società li hanno allontanati da tutto il resto, regalando loro solo diritti e nessun dovere.

Nessun commento:

Posta un commento