13/03/10

Sondaggi

Riporto di seguito i sondaggi pubblicati da www.scenaripolitici.com

LOMBARDIA - Formigoni facile riconferma. PDL al 31/32%, Lega al 25/26. PD intorno al 22%. Vantaggio abbissale oltre i 20 punti.

PIEMONTE - Cota paga la presenza di Rabellino che lo disturba e scende dal 50 al 48,5%, il PDL è intorno al 26/27%, la Lega sul 17. Nel CSX la Bresso può contare su una coalizione molto ampia ma ormai da tempo bloccata su valori nell'ordine del 47/48% con un PD intorno al 23/24%, Bono a sinistra è una candidatura che disturba. Questa è probabilmente la regione più incerta. Difficile esprimersi, vincerà chi sarà capace di mobilitare il proprio elettorato nelle due giornate di voto.

LIGURIA - Burlando allunga, la scomparsa dei candidati Radicali e PCL porta in dote molti voti per il presidente uscente. Biasotti sembra soffrire inoltre del momento di difficoltà del CDX. Nelle liste il CDX va ancora peggio, il PDL si ferma intorno al 29%, la Lega tra il 10 e l'11%, bene la Lista Biasotti invece. Il PD torna primo partito col 31%, UDC scarsa intorno al 4/4,5%. Difficile che la partita si riapra, comunque lo scarto non è abissale.

VENETO - Zaia presidente e Lega primo partito in regione col 30/31%, PDL arretra fino al 24%. PD al 22%. Anche qui oltre 20 punti di vantaggio.

EMILIA ROMAGNA - Errani verrà riconfermato con oltre il 50% dei voti. PD forte al 41%, PDL al 26%, LN tra il 14 ed il 15%.

TOSCANA - Rossi non lontano dal 60%, PD molto forte, forse anche al 43%, PDL vicino al 30%, bene la Lega che potrebbe appoggiarsi sul 7%.

Nessun commento:

Posta un commento