24/03/10

NAVIGLI: MASSIMA ATTENZIONE DA PARTE DELLA REGIONE

A seguito della chiusura dell’alzaia del Naviglio, che ha di fatto impedito l’accesso ai numerosissimi fruitori, generando una serie di disagi, le Regione Lombardia si sta impegnando per predisporre un progetto generale di messa in sicurezza delle sponde, questo per restituire in tempi brevi l’uso della strada ciclopedonale.
La stessa Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici impedisce la realizzazione di un parapetto. Per questo motivo l’ipotesi progettuale, per la cui realizzazione sono in corso delle verifiche anche economiche, prevede la realizzazione di una serie di apposite scale posizionate ad intervalli per facilitare la risalita sull’Alzaia di coloro che, malauguratamente, dovessero cadere in acqua.
Lo sforzo della Regione è quindi finalizzato a trovare la miglior soluzione possibile, questo anche in linea con le indicazioni del Piano Territoriale Regionale d’Area dei Navigli, per garantire il transito ciclopedonale in tutta sicurezza e per salvaguardare un corretto inserimento delle opere in linea con il Piano Paesaggistico lombardo. Credo quindi di potere affermare come la nostra Regione e in particolare il mio assessorato, siano sempre stati vicini e attenti alle istanze del territorio, normando dopo anni di attese e aspettative, alcuni aspetti che altrimenti sarebbero andati perduti per sempre.

Nessun commento:

Posta un commento