29/11/10

REGIONI: BONI, CON FEDERALISMO PIU' FACILE AFFRONTARE TAGLI SPESA

Bari, 29 nov - ''L'Unione europea alla luce delle nuove strategie non poteva non rimanere fuori dai nostri ragionamenti. Prima di tutto perche', in quanto rappresentanti dei territori, tutti i giorni tocchiamo con mano la forza di una crisi finanziaria che ci riguarda direttamente''. Questo e' stato l'intervento di saluto di Davide Boni, presidente del Consiglio regionale della Lombardia e coordinatore delle Assemblee legislative delle Regioni e delle Province autonome.

''Proprio la scorsa estate abbiamo partecipato con fatica al duro percorso che ha portato negli ultimi mesi ad una decurtazione delle risorse finanziarie destinate ai territori in virtu' della manovra di tenuta dei conti pubblici. Ne cominciamo a vedere gli effetti in queste settimane in cui siamo tutti impegnati nella definizione delle leggi finanziarie regionali. Pero', allo stesso tempo, si evidenzia che il progressivo e maggiore decentramento del nostro ordinamento sia venuto proprio dai processi di integrazione europea e che il modello di decentramento interno (federalismo fiscale e istituzionale) che stiamo costruendo possa rispondere meglio ai tagli di spesa, dando alle Regioni ed agli Enti locali maggiore autonomia di manovra''.

Il presidente Boni ha concluso parlando della necessita' di omogeneizzare i bilanci dei Consigli regionali e la spesa per i servizi e le funzioni esercitate per ''intervenire con tempo congruo ed in anticipo sui dossier in fase di definizione a Bruxelles grazie al metodo delle strategie e della programmazione''.

Nessun commento:

Posta un commento