19/06/12

Avviso azioni di reimpiego in partenariato


AVVISO
AZIONI DI REIMPIEGO IN PARTENARIATO

L’obiettivo è quello di sperimentare nuove azioni collettive per il ricollocamento stimolando e supportando una modalità di lavoro in partnership tra i soggetti/enti del territorio per realizzare una rete competitiva di operatori pubblici e privati in grado di offrire servizi di qualità per l’occupazione, quale condizione per la promozione della libera scelta e per il miglioramento dell’efficienza del mercato del lavoro.
DOTAZIONE FINANZIARIA

Le risorse disponibili per l’erogazione dei contributi ammontano a € 5.000.000,00 milioni.

BENEFICIARI
Possono presentare domanda di contributo reti di soggetti interessati ad attivare partnership pubblico-privato (PPP) rappresentative degli stakeholder del territorio e finalizzate a migliorare l’efficacia delle azioni di ricollocazione (d’ora in avanti “Partenariati territoriali”).
La rete di soggetti interessati all’attivazione del Partenariato territoriale deve comprendere almeno tre soggetti, tra i quali necessariamente un operatore accreditato ai servizi al lavoro che ha preso in carico dei destinatari di Dote Ricollocazione e altri due soggetti tra quelli di seguito elencati:
• enti locali territoriali;
• parti sociali;
• distretti (L. 317/91 e DGR n, VII/3839 del 16 marzo 2001) e metadistretti industriali (DGR n. VII/6356 del 5 ottobre 2001);
• camere di commercio;
• fondazioni grant making;
• advisor o consulenti direzionali o di outplacement;
• consulenti/società di outplacement;
• operatori accreditati (al lavoro e/o alla formazione);
• operatori autorizzati nazionali;
• agenzie per il lavoro (APL);
• organizzazioni del terzo settore;
• imprese.

Tutti i soggetti della rete devono avere sede nel territorio della Regione Lombardia.
Un soggetto deve essere indicato come capofila del Partenariato territoriale, quale unico interlocutore presso Regione Lombardia nell’ambito del progetto. Il capofila deve essere un operatore accreditato ai servizi al lavoro.
I soggetti della rete sono liberi di partecipare a più partenariati.
INTERVENTI AMMISSIBILI
I Partenariati territoriali dovranno sviluppare azioni di accompagnamento per gruppi omogenei di lavoratori destinatari di una Dote Ricollocazione – percorso di inserimento lavorativo - , anche innovative, per il ricollocamento quali: outplacement, analisi di skills shortage, aggregazione dei lavoratori coinvolti nel progetto anche in assistenza alle imprese in crisi, analisi fabbisogni occupazionali del territorio/settore e delle potenziali opportunità lavorative, marketing territoriale/settoriale dei lavoratori, identificazione di imprese “bersaglio” in cui ricollocare i lavoratori. Ad integrazioni delle azioni previste dai progetti, i soggetti della rete potranno mettere a disposizione risorse proprie, avviare iniziative complementari in tema di formazione, sostegno al reddito, conciliazione tra vita professionale e familiare, supporto socio assistenziale.
MODALITA’ DEL CONTRIBUTO
La domanda di accesso al contributo dovrà essere presentata per un importo differenziato, secondo il dimensionamento del target group raggiunto.
Tale importo è corrisponde ad una somma forfetaria pari a:
• € 35.000, per azioni destinate a sostenere da 10 a 30 destinatari di Dote Ricollocazione
• € 50.000, per azioni destinate a sostenere oltre 30 destinatari di Dote Ricollocazione.
Il contributo sarà concesso, al termine del progetto, a titolo di somma forfettaria ai sensi del Reg. (CE) n. 396/2009 a fronte dell’effettiva ricollocazione di un numero di destinatari almeno pari a:
• 10, per i progetti che prevedono da 10 a 30 destinatari
• 31, per i progetti che prevedono oltre 30 destinatari.
In caso di ricollocazione di un numero di destinatari inferiore a 31 saranno applicate le regole di liquidazione dei progetti che prevedono da 10 a 30 destinatari, con conseguente rideterminazione del contributo.
SCADENZA
I beneficiari potranno fare richiesta di contributo a partire dal 27 giugno 2012 fino al 10 gennaio 2013, salvo esaurimento delle risorse.
La domanda di accesso al contributo deve essere presentata on line sul sistema informativo regionale dal operatore accreditato ai servizi al lavoro capofila del Partenariato territoriale. 
Le attività progettuali dovranno essere concluse entro e non oltre il 31 dicembre 2013
LINK

Nessun commento:

Posta un commento