03/06/12

TERREMOTO nel MANTOVANO: Tasse lombarde rimangano in Lombardia per aiuti più immediati e concreti nelle zone di crisi



Questa mattina con i consiglieri Bottari e Pedretti, siamo stati nelle zone colpite dal sisma in provincia di Mantova.
Vi confesso che vedere con occhi quello che è successo mi ha molto colpito, tramite tv o giornali non si coglie il dramma reale che le popolazioni di queste zone stanno vivendo.
Il primo sopralluogo di questa mattina è stato a San Giacomo delle Segnate, come potete vedere dalle foto abitazioni, chiesa e Villa Arrigona (Sec. XIIV) sono notevolmente danneggiati.


Successivamente abbiamo fatto visita alle aziende casearie di Moglia e Pegognana, che rischiano di veder sfumare lavoro di mesi se non di anni, alcune anche oggi sono al lavoro, gente operosa che continua la produzione di Grana Padano nonostante le perdite, i danni, le condizioni precarie, gente che si è rimboccata le maniche.
Da una recente stima le forme di Grana cadute sono circa 360'000 per un ammontare di 40 milioni di euro, come saprete il grana padano necessita di un processo di stagionatura.  La caduta blocca questo processo, rendendo impossibile la vendita delle forme con il marchio Grana Padano. I tecnici al lavoro spiegano che il 40% della produzione danneggiata potrà essere salvato, il 30% circa sarà rivenduto, mentre il rimanente 30% verrà fuso. Le forme recuperabili, saranno molto probabilmente trasportate in luoghi dove potranno continuare il loro processo di stagionatura, il non recuperabile sarà fuso.

Da qui è partita la colletta online per comprare quel 30% di prodotto che sarà possibile vendere nonostante la non possibile denominazione di Grana Padano.
Abbiamo inoltre fatto visita alla tendopoli di Moglia e San Giacomo della Segnate che la Protezione Civile della Regione Lombardia ha messo a disposizione per coloro che non possono rientrare nelle loro case. Oltre ai dovuti controlli di sicurezza, la paura di nuove scosse è tanta e la gente qui ci racconta che sarà difficile poter entrare di nuovo nelle loro abitazioni.

Sono del parere che è più che mai urgente un intervento diretto da parte delle istituzioni lombarde, l’intero settore caseario mantovano rischia di non riuscire a risollevarsi dai danni causati dal sisma, per questo presenteremo mozione a riguardo, sono oltremodo convinto che il Governo dovrebbe intervenire in termini di detassazione per le zone colpite, e di utilizzo delle tasse lombarde da parte della stessa Lombardia, per aiuti più immediati e concreti nelle zone di crisi.


Nessun commento:

Posta un commento