05/09/12

BANDO Invito per la presentazione di progetti di promozione educativa e culturale di preminente interesse regionale

BANDO
Invito per la presentazione di progetti di promozione educativa e culturale di preminente interesse regionale
Regione Lombardia, nell’intento di sostenere iniziative di promozione educativa e culturale che mirano a favorire il pieno sviluppo della personalità dei cittadini e il progresso civile e culturale della comunità lombarda, invita a presentare progetti di promozione educativa e culturale da ammettere a contributo finanziario.
BENEFICIARI
Possono presentare la domanda Enti locali, Università, soggetti pubblici e soggetti privati no profit con finalità statutarie coerenti con la l .r. 9/93.
DOTAZIONE FINANZIARIA
Per il 2012 le risorse finanziarie ammontano a € 400.000,00, salvo eventuale successiva Integrazione.
INTERVENTI AMMISSIBILI
Iniziative ammissibili al contributo:
- Mostre, rassegne e festival, convegni, congressi e seminari;
- ricerche, studi e documentazione;
- iniziative didattiche e di educazione alla cultura;
- azioni di comunicazione per la promozione di progetti culturali anche attraverso supporti editoriali e diffusione di pubblicazioni e altro materiale informativo;
- progetti integrati (che combinino cioè diverse tipologie, discipline e ambiti culturali).
Anche in vista della predisposizione di un programma regionale integrato che valorizzi le ricorrenze storiche significative per il territorio lombardo, saranno considerati con particolare attenzione i progetti che svilupperanno le seguenti tematiche, anche con modalità preparatorie ad attività e progetti da sviluppare nel 2013:
- 17° centenario dell’Editto di Costantino;
 - 2° centenario della nascita di Giuseppe Verdi;
- 150° anniversario della nascita di Gabriele D’Annunzio.
I progetti devono svolgersi tra l’1 gennaio e il 19 novembre 2012.
SPESE AMMISSIBILI
Requisiti di ammissibilità
Per essere considerate ammissibili ai fini del contributo concedibile nell’ambito del presente invito, le spese devono essere:
- imputate al beneficiario ed effettivamente sostenute dallo stesso;
- strettamente correlate alla realizzazione del progetto e coerenti con le attività indicate;
- previste nel piano finanziario presentato;
- non finanziate da altri contributi regionali.

Tipologia di spese ammissibili
Sono ammissibili le spese sostenute per la realizzazione, la comunicazione, la divulgazione e la valutazione del progetto:
- progettazione e curatela scientifica;
- attività e servizi didattici;
- allestimento;
- assicurazione e trasporto;
- affitto sedi;
- personale tecnico e di custodia;
- ospitalità;
- comunicazione e pubblicità;
- prodotti editoriali.

Le spese generali sono ammissibili fino a un massimo del 20% del costo complessivo del progetto; le stesse comprendono le spese correnti (per utenze: luce, gas, telefono, fax, internet), postali, di cancelleria, di pulizia, di risorse umane interne impiegate nella realizzazione del progetto, solo se strettamente riferite alle attività previste, debitamente documentate e attestate.
ENTITA’ DEL CONTRIBUTO
Il progetto proposto dovrà avere un costo complessivo non inferiore a € 80.000,00.
Il richiedente dovrà garantire, con risorse proprie, o con finanziamenti di soggetti terzi, pubblici e/o privati, il cofinanziamento eccedente il contributo regionale.
Il contributo regionale potrà risultare inferiore a quanto richiesto e comunque non superiore al 50% del costo del progetto indicato nella domanda.
SCADENZA
La procedura informatica per la presentazione delle domande sarà disponibile nel Sistema Informativo, https://gefo.servizirl.it/ ,a partire dalle ore 10:00 del giorno 30 agosto 2012 e fino alle ore 16:30 del giorno 1 ottobre 2012.
L’assolvimento degli obblighi di bollo, per i non esenti, (marca da bollo da Euro 14,62) in forma virtuale deve essere effettuato con carta di credito dei circuiti autorizzati (VISA e Mastercard) accedendo all’apposita sezione on-line del Sistema Informativo.
La domanda di partecipazione dovrà essere corredata dei seguenti allegati anch’essi caricati elettronicamente sul Sistema Informativo:
a. Copia della carta di identità o del passaporto in corso di validità del legale rappresentante dell’Ente richiedente. Tale documento non necessita di validazione attraverso firma elettronica o digitale;
b. Scheda tecnica di progetto, contenente obiettivi, fasi progettuali e tempi di realizzazione, professionalità/artisti coinvolti, articolazione del budget, partner e tipologia, target, risultati attesi e piano di comunicazione sottoscritta mediante apposizione di firma elettronica o digitale da parte del legale rappresentante;
c. Copia dell’atto costitutivo e dello statuto vigenti - sono esclusi gli enti pubblici. Tali documenti non necessitano di validazione attraverso firma elettronica o digitale.
Le domande trasmesse al di fuori dei termini o con modalità differenti rispetto a quanto stabilito saranno considerate inammissibili.
La domanda si ritiene perfezionata, protocollata e quindi presentata solo al termine delle procedure di seguito elencate:
- compilazione della modulistica e dei relativi allegati in ogni loro parte e, ove previsto, debita sottoscrizione da parte dei soggetti indicati;
- validazione della domanda di contributo per il tramite di firma digitale o con Carta Regionale dei Servizi (CRS);
- assolvimento degli obblighi di bollo – per i non esenti- in forma elettronica.
La protocollazione avverrà solo in seguito all’assolvimento di tali obblighi. A tal fine si consiglia di effettuare il pagamento del bollo contestualmente all’invio della domanda.
LINK

Nessun commento:

Posta un commento