26/09/12

Milano: RACKET ACCATTONAGGIO "Problema rimane: stop al buonismo e leggi più severe"


“L’operazione condotta contro il racket delle elemosine – afferma il consigliere regionale della Lega Nord, Davide Boni – ha dimostrato ancora una volta il grado di ferocia di questi aguzzini.
Alle forze dell’ordine deve andare tutto il nostro plauso per un’azione encomiabile che ha liberato 32 portatori di handicap ridotti in schiavitù e costretti all’accattonaggio. Ma il problema purtroppo rimane.
Nonostante le periodiche inchieste condotte in questi anni contro i racket, il fenomeno non accenna a diminuire. Occorrono leggi più severe, bisogna prendere esempio dalla vicina Svizzera dove l’accattonaggio è proibito per legge. Per stroncare questo genere di criminalità dobbiamo una volte per tutte fare a meno del buonismo che imperversa quando si parla di immigrazione. Dietro gli schiavi dell’elemosina, che vediamo ai semafori o in metropolitana, ci sono individui senza scrupoli che possono compiere le loro tratte di esseri umani in tutta libertà. Senza contare che l’ingresso della Romania nell’area Schengen ha reso la situazione ancora più devastante. La Lega Nord dice queste cose da anni, ricevendone in cambio dalle altre forze politiche poca attenzione e, in alcuni casi, le solite e trite accuse di razzismo.”

Nessun commento:

Posta un commento