17/07/12

Più che una sanatoria immigrati, un pasticcio alla Riccardi. Prima il Nord Prima gli Esodati.

E’ notizia di questi giorni, tra l’altro quasi del tutto celata dalla stampa nazionale, che il Consiglio dei Ministri ha approvato il provvedimento che riconosce ai clandestini, in base a determinate condizioni, il diritto alla regolarizzazione. Il clandestino che denuncia il suo sfruttatore avrà il permesso di soggiorno. E’ questa la rivoluzione in materia di immigrazione


Il numero di coloro che potenzialmente potrebbero usufruire di questo provvedimento è altissimo. Incrociando i dati in possesso dei vari Osservatori sull’immigrazione, i clandestini che potrebbero approfittare del decreto legislativo anti-caporalato messo a punto da Andrea Riccardi, sarebbero 210 mila.

Il problema è anche che secondo i dati dell’organizzazione internazionale sui migranti sarebbero circa 650 mila i clandestini pronti a raggiungere l’Europa. E soprattutto che si potrebbe scatenare una vera e propria “guerra” per accaparrarsi il “Decreto Riccardi” senza tener conto che sono già 300 mila i lavoratori immigrati regolari in esubero. Insomma un vero e proprio pasticcio alla Riccardi, che sorpassa i lavoratori già presenti e regolari, per favorire l’immigrazione clandestina, senza parlare del fatto che prima il nostro Governo dovrebbe occuparsi degli italiani, dei disoccupati e degli esodati.

Nessun commento:

Posta un commento