04/07/12

Un assaggio di spending review

Meno province e sospensione dei concorsi della Pa. Un assaggio di spending review. Sono iniziate a trapelare le prime indiscrezioni sulla bozza del decreto legge che potrebbe arrivare venerdì in Consiglio dei ministri con l’obiettivo di ridurre la spesa pubblica ed evitare l’aumento dell’Iva programmato per quest’autunno. 
L’articolo 1 della bozza prevede che entro 20 giorni dall’entrata in vigore del dl sia deliberata “un’ipotesi di riordino delle province”. Per due anni, dall’1 gennaio 2013 al 31 dicembre 2014, lo stipendio dei dipendenti delle società pubbliche non potrà superare quello del 2011. Sarebbero sospesi i concorsi per l’accesso alla prima fascia dirigenziale, non oltre il 31 dicembre 2015. Ridotte le assunzioni nella Pa, come anche i permessi sindacali, mentre i buoni pasto degli statali non potranno superare i 7 euro a partire dall’ottobre prossimo. Soprattutto, le piante organiche di tutte le amministrazioni pubbliche saranno ridimensionate del 10 per cento per i dipendenti e del 20 per cento per i dirigenti. A sostegno dei consumatori si starebbe pensando a un blocco delle tariffe (acqua, luce, gas, etc.) a carico di persone fisiche e giuridiche. 

Nessun commento:

Posta un commento