03/07/12

Rivolta di Bianzano: Comportamento dei profughi non più tollerabile


Una vera e propria mancanza di rispetto ed educazione, quella che ieri han dimostrato un gruppo di profughi ospiti della Stato italiano in un Albergo a Bianzano in provincia di Bergamo.
Dopo che i titolari dell’albergo avevano deciso di chiudere per trasferirsi in altra località, nel fine settimana, le forze dell’ordine avevano dato il via alle procedure di trasferimento in altre strutture, alcuni profughi però non accettando lo spostamento, hanno dato il via a una vera e propria rivolta, lesionando parte dell’arredamento dello stabile e malmenando un carabiniere.
Il bilancio è di due arresti, un carabiniere contuso, tanta paura e danni materiali all’albergo.
E’ inconcepibile che succedano situazioni di questo tipo, inconcepibile che l’ospitalità italiana, in un momento di crisi, venga derisa e non accettata, inconcepibile che si risponda con la violenza ad un servizio comunque offerto, inconcepibile che tale violenza sfoghi sulle forze dell’ordine che stavano svolgendo il loro lavoro.
Faccio i miei auguri di pronta guarigione al militare contuso e auspico che rivolte simili siano condannate con l’espulsione dei soggetti pericolosi dallo Stato italiano che li ospita sostenendo sforzi economici enormi.

Nessun commento:

Posta un commento