13/10/11

MILANO - ACCATTONAGGIO: Boni: “Milano divenuta meta privilegiata di lavavetri e accattoni”


“Forse l’Assessore alla Sicurezza del Comune di Milano dovrebbe rileggersi le competenze legate alle sue deleghe, che sono ben diverse da quelle che potrebbero riguardare un Assessore ai Servizi sociali o alla Solidarietà.

Il fenomeno del racket legato all’accattonaggio e allo sfruttamento di persone, che molte volte schiavizza anche i minorenni, non si combatte ipotizzando fantomatici corsi di recupero ma scendendo immediatamente per le strade ed impedendo che, ormai quotidianamente, i passanti e gli automobilisti siano presi d’assalto ad ogni incrocio.

Sembra quasi che il clima da sanatoria, che imperversa minaccioso su tutta Milano, abbia richiamato in città negli ultimi mesi qualsiasi tipo di mendicante e di irregolare.
Il numero di lavavetri e di accattoni vari è infatti notevolmente aumentato.

Dopo l’accondiscendenza nei confronti degli occupanti abusivi, questo è evidentemente un altro effetto della cura Pisapia e del fatto di avere limitato la presenza di agenti e militari in città”.

Così Davide Boni, Presidente del Consiglio della Regione Lombardia, è intervenuto sul tema dell’accattonaggio e dell’incremento della presenza di lavavetri e venditori abusivi nella città di Milano.

Nessun commento:

Posta un commento